UNA VOCE PER L’EUROPA la finale 6 settembre 2018
CENNI STORICI DEL FESTIVAL

Valentina Carati è la vincitrice di Una Voce per l’Europa 2018, il festival canoro internazionale nato 50 anni fa per lanciare nuovi cantanti nel panorama musicale. Diciassettenne bolognese, canta dall’età di 3 anni e per 10 anni ha fatto parte del Piccolo coro dell’Antoniano (Zecchino d’Oro). Nonostante la giovane età ha già collaborato con vari cantanti, quali Renga, Povia, Bocelli, Irene Grandi, ha aperto i concerti di Katia Ricciarelli e di Fausto Leali e duettato con Gianfranco Fasano.

 

Ha avuto l’onore di cantare a Roma in mondovisione in piazza San Pietro in presenza di Papa Francesco e ha cantato durante le premiazioni del Festival del cinema di Berlino 2017 e 2018.

 

Giovedì 6 settembre sul palco del Fantini Club di Cervia, Valentina, cantando prima l’inedito “1000 km” e poi “La notte” di Arisa, ha convinto la giuria presieduta dal Maestro Vince Tempera e composta dal cantautore Paolo Mengoli, dal musicista, autore e produttore Tony Labriola, dalla giornalista Ilaria Bedeschi e da Daniele Tigli, speaker radiofonico.

 

La giovane bolognese sì è imposta al termine di una bellissima serata di musica e spettacolo, che ha visto sul palco, oltre ai 24 finalisti del festival, le 64 ragazze che questa sera si esibiranno per il titolo di Miss Reginetta d’Italia, il celebre concorso diretto da Alessio Forgetta, principale trampolino di lancio per il mondo dello spettacolo e della moda.

 

La Voce d’Europa 2018, aperta da un saluto di Giorgio e Paolo, figli di Silvio Giorgetti, ideatore del Festival nel 1968, è stato presentato da Daniele Perini, Camilla Casini, Roberto Salvini e Filomena Venuso, Miss Reginetta d’Italia 2017.

 

La fase di scontri diretti ha portato alla premiazione dei primi tre classificati per le due categorie in gara. Per i “Brani in lingua italiana” il primo posto è andato a Valentina Carati, il secondo a Ilenia Suffredini, diciottenne di FIlicaia in provincia di Lucca, e il terzo a Elisa Del Prete, sedicenne di Montelabbate (PU).

 

Per i “Brani in lingua straniera” la vittoria è stata assegnata alla trentaseienne di Sala Bolognese (BO) Daniela Pisciotta, che ha preceduto in graduatoria Leonardo Meconi, 14 anni di Bologna, e Luigi Valerio, ventunenne di Spinadesco, in provincia di Cremona.

 

Nella “sfida finale” tutta al femminile fra le vincitrici delle due categorie, la diciasettenne bolognese ha avuto la meglio scegliendo di riproporre il brano “La notte”. Valentina Carati, in qualità di vincitrice di “Una Voce per l’Europa 2018”, si è esibita sul palco della finalissima di Miss Reginetta d’Italia di fronte alle telecamere di Sky e Mediaset.“Una Voce per l’Europa” è organizzato dalla società Nove Eventi ed è diretto dal Maestro Angelo Valsiglio, scopritore di talenti come Laura Pausini e già collaboratore di Ivana Spagna, Quincy Jones e molti altri.

Video integrali della Finale

Lo scopo del Festival è quello di lanciare nuovi Cantanti/Gruppi musicali nel mondo della musica per far emergere nuovi artisti e nuove opere artistiche con assegnazione d’un premio inteso quale riconoscimento dei meriti personali/artistici.

 

Il Festival si compone, di due categorie, ovvero quella Brani in lingua Italiana e quella Brani in lingua Straniera.

Premi e Premium Partner Radio Media Partner

©[2018] NOVE EVENTI SRL

Via Dario Campana, 56/a – 47922 Rimini

CF/P.IVA: 03436670404

COOKIE POLICY

PRIVACY POLICY

Dicono di noi Collabora con noi

Segreteria Nove Eventi: +39 348 51 73 680

Responsabile organizzativo Festival: 333 52 51 373

Fax: +39 051 22 26 12

UNA VOCE PER L’EUROPA la finale 6 settembre 2018

Premi e Premium Partner Radio Media Partner
Dicono di noi Collabora con noi
Link alla nostra pagina Facebook Link alla nostra pagina twitter Link alla nostra pagina Instagram Link al modulo contatti
UNA VOCE PER L’EUROPA la finale 6 settembre 2018

Premi e Premium Partner Radio Media Partner
Dicono di noi Collabora con noi
UNA VOCE PER L’EUROPA la finale 6 settembre 2018

Valentina Carati è la vincitrice di Una Voce per l’Europa 2018, il festival canoro internazionale nato 50 anni fa per lanciare nuovi cantanti nel panorama musicale. Diciassettenne bolognese, canta dall’età di 3 anni e per 10 anni ha fatto parte del Piccolo coro dell’Antoniano (Zecchino d’Oro). Nonostante la giovane età ha già collaborato con vari cantanti, quali Renga, Povia, Bocelli, Irene Grandi, ha aperto i concerti di Katia Ricciarelli e di Fausto Leali e duettato con Gianfranco Fasano.

 

Ha avuto l’onore di cantare a Roma in mondovisione in piazza San Pietro in presenza di Papa Francesco e ha cantato durante le premiazioni del Festival del cinema di Berlino 2017 e 2018.

 

Giovedì 6 settembre sul palco del Fantini Club di Cervia, Valentina, cantando prima l’inedito “1000 km” e poi “La notte” di Arisa, ha convinto la giuria presieduta dal Maestro Vince Tempera e composta dal cantautore Paolo Mengoli, dal musicista, autore e produttore Tony Labriola, dalla giornalista Ilaria Bedeschi e da Daniele Tigli, speaker radiofonico.

 

La giovane bolognese sì è imposta al termine di una bellissima serata di musica e spettacolo, che ha visto sul palco, oltre ai 24 finalisti del festival, le 64 ragazze che questa sera si esibiranno per il titolo di Miss Reginetta d’Italia, il celebre concorso diretto da Alessio Forgetta, principale trampolino di lancio per il mondo dello spettacolo e della moda.

 

La Voce d’Europa 2018, aperta da un saluto di Giorgio e Paolo, figli di Silvio Giorgetti, ideatore del Festival nel 1968, è stato presentato da Daniele Perini, Camilla Casini, Roberto Salvini e Filomena Venuso, Miss Reginetta d’Italia 2017.

 

La fase di scontri diretti ha portato alla premiazione dei primi tre classificati per le due categorie in gara. Per i “Brani in lingua italiana” il primo posto è andato a Valentina Carati, il secondo a Ilenia Suffredini, diciottenne di FIlicaia in provincia di Lucca, e il terzo a Elisa Del Prete, sedicenne di Montelabbate (PU).

 

Per i “Brani in lingua straniera” la vittoria è stata assegnata alla trentaseienne di Sala Bolognese (BO) Daniela Pisciotta, che ha preceduto in graduatoria Leonardo Meconi, 14 anni di Bologna, e Luigi Valerio, ventunenne di Spinadesco, in provincia di Cremona.

 

Nella “sfida finale” tutta al femminile fra le vincitrici delle due categorie, la diciasettenne bolognese ha avuto la meglio scegliendo di riproporre il brano “La notte”. Valentina Carati, in qualità di vincitrice di “Una Voce per l’Europa 2018”, si è esibita sul palco della finalissima di Miss Reginetta d’Italia di fronte alle telecamere di Sky e Mediaset.“Una Voce per l’Europa” è organizzato dalla società Nove Eventi ed è diretto dal Maestro Angelo Valsiglio, scopritore di talenti come Laura Pausini e già collaboratore di Ivana Spagna, Quincy Jones e molti altri.

Premi e Premium Partner Radio Media Partner
Dicono di noi Collabora con noi
Link alla nostra pagina Facebook Link alla nostra pagina twitter Link alla nostra pagina Instagram Link al modulo contatti
UNA VOCE PER L’EUROPA la finale 6 settembre 2018
Premi e Premium Partner Radio Media Partner
Dicono di noi Collabora con noi
Link alla nostra pagina Facebook Link alla nostra pagina twitter Link alla nostra pagina Instagram Link al modulo contatti